Ogni tanto leggo libri talmente brutti che mi ritornano in mente le poesie Vogon. Quindi, eccovi una poesia Vogon:

Oh, acciaccato grugnosco le tue minzioni mi appaiono

Come ciance di sebo su luride api.

Deh! Impiacciami, imploroti, sgabazzone rampante!

Sciasciami, sprusciami, sprusciami con crespi tentachili

O ti strapperò gli sputtoni con i miei scassagangli, CAPITO?

 

Poesia Vogon. È comunque meglio di Twilight.