Sto aspettando che il corriere mi consegni dei libri. Tra questi c’è A Dance With Dragons, l’ultima e attesissima fatica letteraria di George R. R. Martin. Comprato in lingua originale perché sono uno stupido fanboy e perché ora che sto ad aspettare che alla Mondadori decidano il modo più opportuno per dividerlo in due/tre/dodici volumi faccio in tempo a invecchiare e morire. Devo confessare che la sfida mi spaventa un po’. Sono mille e passa pagine e non ho mai letto un testo inglese così lungo (a parte l’Oxford Handbook of Criminology, ma questa è un’altra storia).

Intanto, visto che il corriere nei week-end non passa, per ammazzare il tempo mi sono inventato un giochino.

La cosa che più mi piace dei libri delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco è l’imprevedibiltà delle trame. Per cui quale miglior modo per ammazzare il tempo che non buttare giù una lista di eventi che secondo me potrebbero succedere/mi piacerebbe succedessero in A Dance With Dragons?

Anche studiare non sarebbe male come idea, in effetti.

La lista, dicevo. Alcune sono supposizioni azzardate e suonano anche un po’ stupide, mentre altre sono fin troppo caute

Ah, non devo specificare che la lista contiene spoiler, vero?

  1. Dal momento che il tributo in vite umane del precedente libro è stato singolarmente basso per un romanzo della saga, è probabile che il trend si ripeta anche in ADWD. Per cui aggiungo alla death list pochi personaggi e di calibro minore. Prevedo che schiatteranno in maniera più o meno violenta: Lancel Lannister, Walder Frey, Pycelle, Aeron Greyjoy, Doran Martell, Jorah Mormont e, pezzo forte, uno dei draghi di Daenerys.
  2. Prevedo inoltre che due dei personaggi che sono stati dati per morti nel precedente libro non siano veramente morti. Sto parlando di Davos Seaworth e Sandor Clegane. Di quest’ultimo in particolare sono sicuro, perchè in AFFC si diceva chiaramente che “il Mastino” era morto e sepolto, non Clegane. Per quanto riguarda Davos, è solo sesto senso. Dopo la finta morte di Bran e Rickon ho imparato a diffidare dei decessi fuori scena.
  3. Brienne è sopravvissuta all’impiccagione ordinata da Lady Stoneheart accettando di uccidere Jamie Lannister. Ovviamente è un giuramento dettato dall’istinto di sopravvivenza, ma sappiamo com’è Brienne quando si tratta di onorare la sua parola. Ah, spero che anche Poderick Payne si salvi.
  4. Jon si scontrerà con Stannis Baratheon e Melissandre di Asshai, causando la fine della neutralità dei Guardiani della Notte.
  5. Daenerys verrà tradita in qualche modo da Jorah Mormont e alla fine deciderà di fare rotta verso Westeros con Quentyn Martell approfittando del vuoto di potere sul Trono di Spade.
  6. Tyrion è da qualche parte nascosto con Varys, quando viene raggiunto da notizie sull’arresto di sua sorella. Mi sembra improbabile che decida di recarsi ad Approdo del Re, almeno per ora, ma visto che la profezia prevede che sarà lui a uccidere Cersei, prima o poi le loro strade si incontreranno di nuovo. Per cui ipotizzo che Tyrion incorcerà la sua strada con Jamie.
  7. Jamie ritorna ad Approdo del Re e convincerà i Tyrell a intercedere per la sorella in cambio di maggior potere politico.
  8. Theon e Asha Greyjoy si alleano per deporre lo zio Euron e governare le Isole di Ferro.
  9. Arriva l’inverno che stiamo aspettando dal primo libro, ed è parecchio cazzuto.
  10. Brynden Tully, nella sua strada verso la Barriera, scopre in qualche modo che Bran o Rickon sono ancora vivi e questo lo spinge a non darsi per vinto nella guerra contro i Lannister.
  11. Sansa per una volta non accetta passivamente il suo destino di sposare Harrold l’Erede e smaschera Ditocorto. Sarebbe anche figo se si proclamasse reggente della Valle di Arryn assieme al cugino Robert, ma la vedo improbabile.
  12. Arya fa ritorno a Westeros. Non so come né perché, ma deve succedere, soprattutto perché mi sono rotto di vederla andare in giro senza meta per tre libri.

A fine lettura tornerò a controllare quante ne ho beccate. Immagino poche, comunque.