Da fan di Stephen King, questa domanda mi mette un po’ in imbarazzo. Diciamo che la stragrande maggioranza dei film tratti dai suoi libri sono delle orrende ciofeche, specialmente perché, per via dell’elefantiasi scrittevole di King, spesso la soluzione migliore è trasformare il mattone di 800 pagine in una miniserie televisiva, il che significa budget estremamente limitato. A film fatti per il cinema non stiamo messi meglio, comunque.

Posso dire con estrema sicurezza che i migliori film tratti dai romanzi di Stephen King sono quelli di Frank Darabont (sì, anche The Mist) e Stand By Me di Rob Rainer. Carpenter e De Palma… meh. Il che ci porta al film tratto da un romanzo di Stephen King che considero il più deludente – e dovreste aver già capito di quale sto parlando.

Shining diretto da Stanley Kubrick.

Ora, io non sono un fan di Kubrick, ma ne ammiro l’estrema attenzione ai dettagli (vedere 2001: Odissea nello spazio giusto per avere un’idea dell’accuratezza che permea i lavori di Kubrick). E allora, mi domando, come hai fatto, Stanley, a cannare completamente il personaggio di Jack Torrence? Voglio dire, Jack Nicholson è meraviglioso, ma non è il Jack Torrence del libro di Stephen King.

Dite che sto esagerando? Indovinate chi la pensa come me? Esatto, Stephen King.