Segnalazione autopromozionale. Perché alla fin fine questo è pur sempre il blog personale di un tizio che aspira a fare lo scrittore.

È uscita oggi l’antologia 50 sfumature di Sci-Fi curata da Alexia Bianchini per La Mela Avvelenata. L’antologia contiene cinquanta racconti brevi a tema fantascientifico (non erotico, ci tengo a sottolinearlo – il riferimento alle cinquanta sfumature riguarda più che altro le varie declinazioni del genere fantascientifico). Uno dei racconti l’ho scritto io e si intitola “Il dibattito”.

Segnalo questa antologia per una serie di motivi che vanno al di là della mia presenza al suo interno.

Prima di tutto è una raccolta di racconti brevi, e scrivere racconti brevi è tutt’altro che facile. Trovare una storia di quelle dimensioni, ossia sotto le 7000 battute, e che nel contempo valga la pena di proporre a un pubblico affinché la legga mi è costato non poca fatica. Più di quanta ne richieda scrivere il capitolo di un romanzo, ad esempio.

Secondo, insieme a me, nell’antologia, ci sono autori di tutto rispetto – gente che magari non ti aspetti neanche di trovare nell’antologia di una realtà editoriale neonata e indipendente come La Mela Avvelenata. Tra i miei autori italiani preferiti manca giusto Samuel Marolla (che poi non è che scriva di fantascienza, a voler ben guardare). Per il resto ci sono Dario Tonani (fresco di Premio Italia per Mondo9), Stefano Pastor, Francesco Troccoli e Francesco Verso, con in più una prefazione a opera di Giuseppe Lippi, già curatore della collana Urania. Gente che a leggere i nomi quasi ti domandi cosa ci faccio io lì in mezzo. Io che di Asimov ho letto solo Lucky Starr e i pirati degli asteroidi. Probabilmente il merito è di chi ha minacciato di usarmi violenza fisica se non avessi consegnato il racconto in tempo …coughQueenseptiennacough

50 sfumature di Sci-Fi è disponibile già ora sullo shop della Mela Avvelenata, così come su Amazon e sul resto dei negozi digitali di ebook.