Come dice il proverbio, anno nuovo, listone non omnicomprensivo delle uscite letterarie per i prossimi dodici mesi nuovo.

Abbiamo romanzi attesi, nuovi volumi di serie e saghe famose, volumi uno di nuove saghe, e romanzi che semplicemente hanno catturato la mia attenzione mentre spulciavo Goodreads e blog letterari.

header 1

MR. MERCEDES di Stephen King

Mr. Mercedes è il prossimo romanzo di Stephen King, e quindi un must da inserire in cima alla mia lista dei romanzi più attesi dell’anno novello. Mentre l’Italia ancora aspetta la traduzione di Doctor Sleep, King è in procinto di pubblicare per il mercato anglosassone (vabbè, in procinto: a giugno) un nuovo romanzo. Questa volta dovrebbe trattarsi di un hard boiled senza però le contaminazioni fantastiche dei precedenti Colorado Kid e Joyland.

La storia è quella di un poliziotto in pensione che non riesce a togliersi dalla testa un caso irrisolto di mesi prima, quando un uomo mai identificato alla guida di una Mercedes ha investito e ucciso otto persone a una job fair (sento già i critici italiani bagnarsi le mutande alla prospettiva di tramutare l’evento in un “chiaro messaggio politico da parte di Stephen King”). Un giorno, il poliziotto in pensione riceve una lettera da qualcuno, forse il killer della fiera del lavoro, che minaccia un nuovo attacco in cui le vittime non saranno più otto, ma migliaia.

HALF A KING di Joe Abercrombie

A Half a King di Joe Abercrombie ho dedicato addirittura un post tutto per sé, proprio qui sotto, quindi facciamola breve. Si tratta del primo romanzo per giovani lettori dell’autore della First Law Trilogy e romanzi correlati, è una storia di formazione incentrata su un ragazzo con la mano storpia che si ritrova suo malgrado a diventare, in giovanissima età, re di un regno simil-vichingo.

CITY OF STAIRS di Robert Jackson Bennett

Bennett io ancora non l’ho letto, anche se puntualmente mi ritrovo a consigliarlo. Non è che io sia un ipocrita, è che si tratta anche e soprattutto di un consiglio per me stesso.

Coty of Stairs è il nuovo romanzo di Bennett, previsto per settembre (quindi non accalcatevi), e il primo della bibliografia di colui che è stato definito da più parti il nuovo Stephen King a essere ambientato in un universo secondario. Quel poco che si sa della trama, per bocca dello stesso RJB, è che City of Stairs è una spy story ambientata in un mondo dove gli dei esistevano ma sono stati uccisi in una sorta di colpo di stato globale.

MY REAL CHILDREN di Jo Walton

Il nuovo romanzo di Jo Walton è quello che aspetto con più trepidazione, perché tratta di memoria e piani temporali diversi che si intrecciano, due temi con i quali ultimamente vado a nozze.

My Real Children, pubblicazione prevista per questo maggio, è la storia di una donna anziana che manifesta i sintomi della demenza senile. A causa della confusione quotidiana che le annebbia il cervello, dimentica dettagli importanti, come l’anno corrente o eventi importanti nella vita dei suoi figli, eppure ricorda benissimo altre cose. Cose in apparenza impossibili. Ricorda, ad esempio, di essersi spostata con suo marito e di aver allevato quattro figli. Ma ricorda anche di non aver sposato suo marito e di averne allevati tre con un altro uomo. Ricorda l’omicidio di Kennedy nel 1963, ma ricorda anche Kennedy che rassegna le proprie dimissioni nel 1964 dopo una guerra nucleare che ha distrutto Miami e Kiev.

LOCK IN di John Scalzi

Con Lock In, uscita prevista ad agosto, Scalzi si lascia alle spalle la fantascienza-parodia di Redshirts e ritorna alla fantascienza pura.Un potentissimo virus colpisce la popolazione della terra. Il 95% degli infetti non soffre più che di un mal di testa insistente. Il 4% manifesta sintomi di meningite acuta. E il restante 1% si ritrova in “lock in”: sveglio e capace di intendere, ma impossibilitato a muoversi o comunicare. Per salvare i prigionieri del proprio corpo, gli Stati Uniti si rivolgono alla scienza, uscendone con due soluzioni: una simulazione virtuale in cui i “bloccati” possono interagire con altri esseri umani, bloccati o meno, e un’altra, più drastica soluzione, ossia la scoperta che i cervelli di alcuni bloccati possono essere “guidati” da una terza persona, che diviene in grado di controllare il corpo bloccato come se fosse il proprio. Si tratta di una scoperta scientifica rivoluzionaria. Che, ovviamente, viene usata per scopi malvagi.

header 2

THE FIFTH SEASON (The Broken Earth #1) di N.K. Jemisin

The Fifth Season, uscita prevista per agosto, è l’inizio di una nuova saga fantasy dall’autrice della trilogia dell’Inheritance (di prossima pubblicazione anche in Italia per Gargoyle Books). Del romanzo si sa solo ciò che riporta l’autrice nel suo blog, ovvero che è ambientato in un mondo soggetto a cicliche estinzioni, e che, prima di essere titolato in questo modo, si chiamava Magic-Seismology Projects, ossia progetto sismologia magica. Per cui terremoti magici. Almeno credo.

PRINCE OF FOOLS (The Red Queen’s War #1) di Mark Lawrence

Mark Lawrence si è ormai confermato come la migliore rivelazione del fantasy degli ultimi anni. La sua precedente serie, The Broken Empire Trilogy, ci aveva fatto conoscere lo spietato antieroe Jorg Ancrath nella sua scalata al potere, ora Lawrence ritorna nello scenario del Broken Empire, con una nuova serie, condotta da un nuovo antieroe che, tuttavia, per lo meno nelle intenzioni di Lawrence, dovrebbe essere totalmente diverso nella sua antieroicità da Jorg.

Questa la sinossi:

The Red Queen is old but the kings of the Broken Empire dread her like no other. For all her reign, she has fought the long war, contested in secret, against the powers that stand behind nations, for higher stakes than land or gold. Her greatest weapon is The Silent Sister—unseen by most and unspoken of by all.

The Red Queen’s grandson, Prince Jalan Kendeth—drinker, gambler, seducer of women—is one who can see The Silent Sister. Tenth in line for the throne and content with his role as a minor royal, he pretends that the hideous crone is not there. But war is coming. Witnesses claim an undead army is on the march, and the Red Queen has called on her family to defend the realm. Jal thinks it’s all a rumor—nothing that will affect him—but he is wrong.

After escaping a death trap set by the Silent Sister, Jal finds his fate magically intertwined with a fierce Norse warrior. As the two undertake a journey across the Empire to undo the spell, encountering grave dangers, willing women, and an upstart prince named Jorg Ancrath along the way, Jalan gradually catches a glimmer of the truth: he and the Norseman are but pieces in a game, part of a series of moves in the long war—and the Red Queen controls the board.

THE WIDOW’S HOUSE (The Dagger and the Coin #4) di Daniel Abraham

La pistola di Chekhov ha fatto fuoco al termine del romanzo precedente. Il lord reggente Geder Palliako e la sua schiera di preti della Spider Goddess, capaci di vedere la menzogna nelle parole degli uomini, sembravano destinati a conquistare l’intero continente, ma ora l’intero esito della guerra potrebbe cambiare radicalmente. Di più non posso dire perché altrimenti spoilero. Se ancora non l’avete fatto, però, andatevi a recuperare The Dragon’s Path, primo volume della serie, perché, tra alti e bassi, ne vale la pena.

Uscita prevista il 5 agosto.

THE CRIMSON CAMPAIGN (The Powder Mage #2) di Brian McClellan

Promise of Blood è stato incoronato a destra e a sinistra il romanzo rivelazione dell’anno appena trascorso. The Crimson Campaign, in uscita il 6 maggio, è il suo seguito e pezzo centrale della trilogia guns and sorcery.

Tamas’s invasion of Kez ends in disaster when a Kez counter-offensive leaves him cut off behind enemy lines with only a fraction of his army, no supplies, and no hope of reinforcements. Drastically outnumbered and pursued by the enemy’s best, he must lead his men on a reckless march through northern Kez to safety, and back over the mountains so that he can defend his country from an angry god. In Adro, Inspector Adamat only wants to rescue his wife. To do so he must track down and confront the evil Lord Vetas. He has questions for Vetas concerning his enigmatic master, but the answers might come too quickly. With Tamas and his powder cabal presumed dead, Taniel Two-shot finds himself alongside the god-chef Mihali as the last line of defence against Kresimir’s advancing army. Tamas’s generals bicker among themselves, the brigades lose ground every day beneath the Kez onslaught, and Kresimir wants the head of the man who shot him in the eye.

BREACH ZONE (Shadow Ops #3) di Myke Cole

A quanto ho capito, Breach Zone, in uscita il 28 gennaio – e quindi un più che eccellente autoregalo di compleanno per il sottoscritto – è l’ultima parte della trilogia military fantasy più badass del momento. Myke Cole, ex contractor, ha creato il suo mondo fatto di magia e dimensioni parallele occupate da forze militari (magiche) terrestri, senza tuttavia dimenticare le implicazioni politiche di un mondo in cui chi manifesta poteri magici non ha altra scelta che essere arruolato nell’esercito. In Brach Zone, tutti i nodi di Control Point e Fortress Frontier, verranno finalmente al pettine quando la potentissima e folle Scylla invaderà New York.

header 3

THE TROPIC OF SERPENTS (A Memoir by Lady Trent #2) di Marie Brennan

Il 4 marzo continua la storia della vita e degli studi di lady Trent, la prima e più grande conoscitrice di draghi di Scirland e del resto del mondo. Dopo il racconto di come la sua passione si è manifestata già in tenera infanzia e del suo primo viaggio scientifico in Vystrana, Isabella Trent questa volta ci narra della spedizione che la condurrà nell’esotico continente di Eriga alla scoperta di un mistero che si cela all’interno di una giungla nota solo come l’Inferno Verde.

TOWER LORD (Raven’s Shadow #2) di Anthony Ryan

Blood Song è stato un piccolo caso letterario. Partito come romanzo autopubblicato nel 2012, grazie al passaparola su internet è stato opzionato nientemeno che dalla Penguin ed è perfino arrivato in Italia, pubblicato da Fanucci con il titolo Il canto del sangue. A luglio esce Tower Lord, il sequel, che riprende le avventure di Vaelin Al Sorna della Casa del Sesto Ordine.

ANNIHILATION (Southern Reach Trilogy #1) di Jeff VanderMeer

Esce il 4 febbraio il nuovo romanzo di Jeff VanderMeer, primo di una trilogia che comprende anche Authority e Acceptance. È la storia di una spedizione, la dodicesima in ordine cronologico, incaricata di esplorare la cosiddetta Area X, una vasta area del continente che la natura ha reclamato per sé stessa. Per il team, interamente composto da donne, non si prospetta una passeggiata, perché tutte le undici spedizioni precedenti o non hanno mai fatto ritorno, o sono ritornati come le ombre degli uomini e delle donne che erano partiti.

Stando a Goodreads, l’intera trilogia dovrebbe essere pubblicata entro l’anno. Ma metto le mani avanti specificando che le date di pubblicazione prevista non sono sempre affidabilissime.

THE FEVER di Megan Abbott

Megan Abbott in genere scrive crime fiction ed è specializzata in romanzi e racconti hardboiled in cui rilavora e reinventa gli stilemi del genere per adattarli a un’ottica femminile e non più, per così dire, maschiocentrica. Il suo romanzo Queenpin ha vinto il prestigioso Edgar Award. The Fever, in uscita a giugno, è la sua prima incursione nell’horror. È la storia non solo di un’improvvisa epidemia che colpisce una comunità statunitense narrata dal punto di una famiglia composta da padre e due figlie adolescenti, ma anche di come la sopracitata comunità reagisce al contagio e all’isteria che ne deriva.

A HIGHLY UNLIKELY SCENARIO, OR A NEETSA PIZZA EMPLOYEE’S GUIDE TO SAVING THE WORLD: A NOVEL di Rachel Cantor

E per finire, fantascienza semicomica. A Highly Unlikely Scenario, uscito il 14 gennaio, è il primo romanzo di Rachel Cantor, i cui racconti sono in precedenza stati pubblicati su importanti riviste, tipo il Paris Review, e nominati a importanti premi letterari. Il suo primo romanzo lungo è la storia di Leonard, che lavora per una delle catene di fast food che si dividono il controllo politico ed economico del mondo intero. Leonard è impiegato al centralino dei reclami, e il suo lavoro consiste nel rispondere alle lamentele dei clienti attenendosi fedelmente a uno script preparato dalla compagnia. Un giorno, però, Leonard riceve la telefonata di Marco, che dice di essere un esploratore del XII secolo di ritorno dalla Cina, e con orrore scopre che lo script della compagnia non prevede risposte preconfezionate per uno scenario del genere.

THE THORN OF EMBERLAIN (Gentleman Bastard #4) di Scott Lynch

Menzione speciale non ancora copertinata per bellicapelli Scott Lynch. Dopo averci messo una vita a cacciar fuori The Republic of Thieves, Scott Lynch dà alle stampe il nuovo episodio della serie dei bastardi galantuomini, la cui uscita è prevista per novembre. Il che mi dà un ampio margine sia perché non ho letto nemmeno Gli inganni di Locke Lamora, sia perché Republic of Thieves non è ancora stato tradotto in italiano (ammesso che mai lo sarà).

Ancora nessuna notizia certa per The Winds of Winter (A Song of Ice and Fire #6) di Giorgino Martin, che, stando alle informazioni trovate qua e là, alla data di giugno 2013 ha scritto, revisionato ed editato un quarto del romanzo, più un quantitativo sconosciuto di bozze e materiale ancora da editare, e Doors of Stone (The Kingkiller’s Chronicles #3) di Patrick Rothfuss, che pare sia entrato in una fase di maretta.