Post veloce della domenica, che ho una mezza idea di far diventare il primo di una serie settimanale. Sul blog, lo sapete, spesso e volentieri recensisco libri, ma è anche vero che non recensisco tutti i libri che leggo. E capita anche che non legga tutti i libri che compro.

Anzi, vi dirò di più: ho un vero e proprio scaffale della vergogna sul quale si trova pila di libri da leggere. Lo scaffale della vergogna diventa più pieno ogni settimana che trascorre, e mi guarda con più intensità (e anche un po’ di furia) ogni volta che ci passo davanti. Questo post, in fin dei conti, come anche quelli che lo seguiranno, è un po’ la storia dello scaffale della vergogna.

Dato che mi piace anche segnalare nuovi libri, appena usciti o appena scoperti, e magari romanzi in offerta su Amazon (perché è lì che mi procuro la maggior parte delle cose che leggo), ho pensato di unire l’utile al dilettevole: da una parte condividere i miei acquisti di settimana in settimana, e dall’altra tenere una cronaca di ciò che ad affollare il temibile scaffale della vergogna.

Oggi cominciamo con i primi due libri, un romanzo e una novelletta, entambi acquistati in formato digitale su Amazon.

Beyond Redemption di Michael R. Fletcher è un dark fantasy sulla scia di Joe Abercrombie e Mark Lawrence. Questa la trama:

23287202Faith shapes the landscape, defines the laws of physics, and makes a mockery of truth. Common knowledge isn’t an axiom, it’s a force of nature. What the masses believe is. But insanity is a weapon, conviction a shield. Delusions give birth to foul new gods.

Violent and dark, the world is filled with the Geisteskranken—men and women whose delusions manifest, twisting reality. High Priest Konig seeks to create order from chaos. He defines the beliefs of his followers, leading their faith to one end: a young boy, Morgen, must Ascend to become a god. A god they can control.

But there are many who would see this would-be-god in their thrall, including the High Priest’s own Doppels, and a Slaver no one can resist. Three reprobates—The Greatest Swordsman in the World, a murderous Kleptic, and possibly the only sane man left—have their own nefarious plans for the young god.

As these forces converge on the boy, there’s one more obstacle: time is running out. When one’s delusions become more powerful, they become harder to control. The fate of the Geisteskranken is to inevitably find oneself in the Afterdeath.

The question, then, is: Who will rule there?

Era nella lista dei fantasy in lingua inglese che mi interessavano e ho finito per prenderlo perché su Amazon è in promozione a 1.90€.

Poi abbiamo la novelletta Vecchio Flint di Marco Siena.

51awjmekidlIl Vecchio Flint si sveglia una volta all’anno per un mese. In quel breve lasso di tempo, Mattia lavora per Romeo, la cui famiglia dà la caccia all’essere da quasi cinquant’anni.
Ma questa volta la creatura si sveglia in autunno, quando le giornate sono più corte, e la nebbia della Bassa Modenese può diventare un nemico di Mattia, e un alleato di Flint.

Una novelette per la notte di Halloween, tra vampiri, battibecchi tra fidanzati, un capo burbero e un cane dal nome stupido.

Sembra qualcosa di poco impegnativo e divertente. Lo so che nella recensione di Amsora avevo detto che ero interessato a leggere Il nodo della strega, ma mi è capitato sotto mano questo, che costa, tra l’altro, appena 99 centesimi, per cui la scelta è ricaduta su di lui.

E voi, avete fatto acquisti libreschi questa settimana? Che avete comprato di bello?