Nel corso del prossimo anno, o magari anche prima, chissà, vorrei cominciare ad affrontare per bene la lettura completa del Cosmere di Brandon Sanderson. Cosmoverso in italiano. Userò di rado i nomi italiani perché, indovinate, i libri li leggo in lingua originale.

Per chi, come me venti minuti prima dell’inizio della stesura di questo articolo, è poco pratico dell’opera di Sanderson, il Cosmere è quel grande universo che contiene la maggior parte dei suoi romanzi fantasy. E quando dico universo intendo proprio un agglomerato di sistemi planetari, perché quella che io chiamo Cosmere è una raccolta di svariate serie di romanzi che avvengono ciascuna su un pianeta.

Ho letto da qualche parte una sorta di spiegazione per niubbi che, in quanto niubbo, mi ha permesso di afferrare per meglio il concetto. Il Cosmere è in pratica più o meno come l’universo cinematografico della Marvel: dove abbiamo il film di Iron Man, con i suoi seguiti, il film di Capitan America con i suoi seguiti, i film di Thor con i suoi seguiti (e così via), e poi c’è The Avengers (e seguiti) che è il film crossover, in cui gli eroi dei film solisti si incontrano. Il Cosmere dovrebbe funzionare più o meno così, con The Stormlight Archive (Le cronache della Folgoluce) a fare da corrispettivo Avengers. Solo che ora ci troviamo ancora nella Fase Uno e i legami tra i vari mondi del Cosmere sono più che altro da cogliere tra le righe.

Ciò detto, un’epica di così ampio respiro ha bisogno di essere letta con ordine e metodo. Sono sei le serie principali in cui si divide il Cosmere, e di queste una, Dragonsteel, esiste solo nella mente di Sanderson (anche se, conoscendo la sua prolificità, potrebbe aver finito di scriverla in questo istante). Le restanti cinque serie sono tutte incomplete e in fase di scrittura. Quindi creare un ordine di lettura non è affatto un’operazione semplice. Ma io sono autistico. E gli ordini di lettura sono la mia ragione di esistere.

Avvalendomi di siti e forum di fan, wikipedie e cosmerepedie, dichiarazioni dello stesso Sanderson e quant’altro, ho stabilito qualcosa che credo sia una soluzione intermedia che rispetta sia l’ordine cronologico delle varie storie (o almeno di quelle scritte finora), sia l’unità interna delle serie.

La prima questione è, da quale romanzo iniziamo? Ci sono tre possibili punti di ingresso per il Cosmere: Elantris, Mistborn: The Final Empire (Mistborn: L’ultimo impero) e Warbreaker (Il conciliatore). Di queste Warbreaker è collegato a Words of Radiance, quindi va letto dopo, mentre mi si dice che gli eventi di Elantris siano cronologicamente anteriori alla prima trilogia di Mistborn.

Per cui partiamo da Elantris. A cui fanno seguito il racconto breve The Hope of Elantris e la novelletta The Emperor’s Soul, entrambe raccolte nell’antologia di prossimissima pubblicazione Arcanum Unbounded.

Da qui ci spostiamo a Mistborn, che è anche lui una serie di serie, composta da quattro trilogie divise in quattro ere (anche se la seconda era è poi diventata una tetralogia), corrispondenti al passato, presente e futuro del pianeta Scadrial. La prima era di Mistborn è quella che ci interessa, perché gli eventi accadono dopo quelli di Elantris. Abbiamo quindi The Final Empire, The Well of Ascension e The Hero of Ages. Dopo The Final Empire si può leggere il racconto The Eleventh Metal, anche lui raccolto in Arcanum Unbounded.

A questo punto si passa a Warbreaker che, in attesa dei sequel annunciati, se ne sta tranquillo tranquillo a fare da spartiacque tra Mistborn e Stormlight Archive.

Il che significa che in seguito vanno letti The Way of Kings (che in effetti ho già letto qualche anno fa e che era così lungo che corcazzo che lo rileggo), Words of Radiance e la novelletta Edgedancer (anche lei inserita in Arcanum Unbounded), che formano per il momento la serie dello Stormlight Archive. Oathbreaker è il terzo romanzo dell’Archivio al quale, stando al suo sito web, Sanderson sta lavorando in questo momento, e che vedrà le stampe probabilmente nel 2017.

Ora dobbiamo tornare a Mistborn, con la seconda era, quella di Wax e Wayne, composta da The Alloy of Law, Shadows of Self, The Band of Mourning e da The Lost Metal che non è ancora stato pubblicato. Ci sono poi due racconti (che si trovano – guarda un po’ – in Arcanum Unbouned) da inserire nella lista. Allomancer Jack and the Pits of Etania si colloca tra Alloy e Shadows. Shadows for Silence in the Forests of Hell, invece, è ambientato su un altro pianeta, Threnody, nello stesso sistema planetario di Scadrial, e sulla base di alcuni legami con la seconda era di Mistborn si colloca dopo The Bands of Mourning. Infine la novelletta (ancora una volta, Arcanum) Mistborn: Secret History, che è collegata più o meno direttamente a The Hero of Ages, ma pare sia meglio leggere in questa posizione.

Ci sono ancora la serie di graphic novel White Sand, in corso di pubblicazione per Dynamite Entertainment, che sono ambientate su uno dei primi mondi pensati da Sanderson, e il racconto Sixth of the Dusk, per le quali non ho una collocazione precisa. White Sands è una rielaborazione formato fumetto di uno dei primi romanzi di Sanderson, insieme a Elantris e Dragonsteel Prime. Dato che Elantris è il primo romanzo pubblicato in ordine di cronologia interna, e la serie di Dragonsteel (non ancora cominciata) dovrebbe addirittura precedere Elantris, posso azzardare che White Sand vada letto all’inizio. Sixth of the Dusk, invece, è ambientato nella quarta era di Mistborn, per cui (fintanto che non escono nuovi romanzi), è la storia che chiude l’elenco.

Ok, veniamo al reading order definitivo. In grassetto ho indicato i romanzi, in corsivo i racconti e le grafichenovelle sono sottolineate, il resto sono novelle. Accanto ai titoli originali ho inserito le traduzioni italiane, dove disponibili. Tutti i racconti e le novelle, nel caso non fosse chiaro perché l’ho ripetuto solo settanta volte, si trovano in Arcanum Unbounded.

  1. Elantris
  2. The Hope of Elantris
  3. The Emperor’s Soul
  4. White Sand vol. 1
  5. White Sand vol. 2 [di prossima pubblicazione nel 2017]
  6. The Final Empire (Mistborn – Era 1 #1) – Mistborn: L’ultimo impero
  7. The Eleventh Metal
  8. The Well of Ascension (Mistborn – Era 1 #2) – Mistborn: Il pozzo dell’ascensione
  9. The Hero of Ages (Mistborn – Era 1 #3) – Mistborn: Il campione delle ere
  10. Warbreaker – Il conciliatore
  11. The Way of Kings (Stormlight Archive #1) – La via dei re
  12. Words of Radiance (Stormligh Archive #2) – Parole di luce
  13. Edgedancer
  14. Oathbringer (Stormlight Archive #3) [di prossima pubblicazione nel 2017]
  15. The Alloy of Law (Mistborn – Era 2 #1) – Mistborn: La legge delle lande
  16. Allomancer Jack and the Pits of Eltania
  17. Shadows of Self (Mistborn – Era 2 #2)
  18. The Bands of Mourning (Mistborn – Era 2 #3)
  19. Shadows for Silence in the Forests of Hell – Ombre per Silence nelle foreste dell’inferno in La ragazza nello specchio e nuove storie di donne pericolose
  20. Mistborn: Secret History
  21. Sixth of the Dusk

E questo è più o meno tutto. La lista, con tutte le serie incomplete di cui è composta, non è ovviamente scolpita nella pietra ed è suscettibile di variazioni, soprattutto per quanto riguarda l’inserimento di nuovi romanzi, perché Sanderson scrive a un ritmo non umano. In ogni caso dubito di leggere tutta questa roba nel corso di un anno, per cui magari ne farò una versione aggiornata in dodici mesi.